Lorlando: il vino da 93/100 secondo James Suckling

Un nero succulento e succoso con ciliegie leggermente stufate e carattere secco-terroso. Corpo medio, tannini fini e un finale delizioso. Lineare e fresco. Da bere subito.

Il giudizio di James Suckling, uno dei più importanti esperti a livello mondiale, conferma ancora una volta la qualità dei vini Assuli, già consolidata fra i winelovers della Sicilia. Nel suo ultimo rating del 2022 assegna all’etichetta Lorlando 2019 un punteggio che raggiunge e supera i 90 punti.

Si colloca oltre questa soglia ambita il Nero d’Avola per eccellenza di Casa Assuli che eleva lo stile produttivo della Cantina a simbolo di una qualità autentica, in linea con l’obiettivo di racchiudere l’essenza dei terroir. Lorlando 19 si aggiudica ben 93 punti conquistando JS con la sua personalità inconfondibile. Assuli dimostra, dunque, di non essersi mai fermata, anzi, di continuare a vinificare con la tenacia di sempre, migliorando di giorno in giorno e meritando un riconoscimento importante.

Nel complesso Suckling sottolinea un vero passo avanti nella vinificazione di qualità complessiva della Sicilia. È arrivato per la prima volta sull’isola nel 1983 ed è tornato spesso per assaggiare i vini siciliani, notando i progressi nel corso degli anni. Le proposte esagerate e ricche degli anni ’90 e dei primi anni 2000 hanno lasciato il posto a vini di grande energia e carattere che mostrano oggi una maggiore distintività dalle aree che li hanno originati. James Suckling si è tuffato nella variegata offerta siciliana di vini stappando oltre 500 bottiglie.

Il Nero d’Avola Lorlando di Assuli viene prodotto nel cuore della Sicilia Nordoccidentale, su un terreno di medio impasto, ricco in scheletro e ciottoli, dalla buona dotazione in calcare e minerali. L’uva viene allevata su spalliera con metodo Guyot. La vendemmia inizia verso la metà / fine di settembre, in base all’annata e alla maturazione dell’uva. In seguito avviene la pigiatura con diraspatura delle uve. L’estrazione è effettuata tramite tradizionali rimontaggi. Il processo continua con la fermentazione a temperatura di 26° C.

Infine, si ha la fermentazione malolattica e l’affinamento in serbatoi d’acciaio per un periodo di 3-4 mesi e poi in bottiglia per altri 3-4 mesi. La campagne e la vinificazione vengono condotte in modo biologico, tutelando quindi la naturalità e l’artigianalità del vino stesso. Proviene infatti da uve coltivate senza l’aiuto di prodotti chimiche di sintesi, bilanciando al meglio il rapporto naturale fra terreno, pianta e clima. Il Nero d’Avola Lorlando Doc Sicilia Assuli presenta un colore rosso rubino compatto con riflessi porpora. Al naso si propone come un vino di grande intensità, con profumi intensi di frutta rossa matura. Al palato denota un buon equilibrio, con una morbida tannicità.

Leggi il comunicato stampa completo.