Il “Distretto del Vino di Sicilia” e i suoi brand

Il racconto della vite in Sicilia si perde nella sua lunga storia millenaria, che ne testimonia l’antica origine. Questa terra orgogliosa e fiera racchiude una filiera enologica diffusa, che dalle barbatelle arriva in cantina, esprimendo nel proprio “fare” una profonda simbiosi con il territorio, tradizioni mai dimenticate e uno sguardo attento all’innovazione tecnologica. Un processo di crescita orientato a migliorare la qualità delle produzioni viticole e di riqualificare quelle vinicole, promovendo una conduzione dei vigneti più attenta alla qualità, aggiornando le tecnologie adottate in cantina e impiegando processi manageriali ed organizzativi sempre più efficienti.

In questa direzione si muove il programma del nascente Distretto del Vino di Sicilia che Assuli sostiene insieme ad altre realtà capaci di fare innovazione. Le iniziative, tutte pensate per fornire valore aggiunto, si integrano a quelle che già vedono Assuli protagonista nel far leva sui punti di forza del brand Sicilia: condizioni climatiche favorevoli per la coltivazione della vite e la produzione del vino, applicazione di metodi biologici, sinergie con Centri di Ricerca – ad esempio l’Istituto della Vite e del Vino di Marsala, significativo legame con tradizioni, arte, storia, cultura, prodotti tipici gastronomici attraverso itinerari enoturistici. Il modello di business integrato di Assuli e la piena sostenibilità della sua strategia consentono di beneficiare delle opportunità offerte dall’incremento di valore derivante dall’accelerazione di questa transizione. Il Distretto metterà al centro l’innovazione come valore strategico a partire dagli aggiornamenti necessari ai viticultori, e lo farà puntando sempre più sulla semplificazione e portabilità delle informazioni e dei servizi di consulenza ed aggiornamento. A tal fine saranno realizzate applicazioni per dispositivi iOS e Android che consentiranno di accedere in qualsiasi momento ai servizi direttamente da mobile. Basterà un semplice touch sullo smartphone per essere informati sulle ultime iniziative e ricevere, grazie al servizio di notifiche istantanee, aggiornamenti, consulenze ed informazioni in tempo reale per le operazioni da effettuare operativamente nel vigneto.

Roberto Caruso, Presidente di Assuli commenta: “Crediamo nel modello di business che abbiamo adottato per cogliere le opportunità legate ai trend globali della sostenibilità e della digitalizzazione. Grazie a questo approccio, Assuli è oggi una azienda più efficiente e remunerativa, con una maggiore capacità di adattarsi rapidamente ai cambiamenti. Crediamo, inoltre, che con il Distretto Del Vino di Sicilia si amplifichi la promozione e l’adozione di soluzioni digitali per adeguare e facilitare gli scambi internazionali. Questo rafforzerà la nostra competitività e quella del vino Made in Sicily. Il nostro mercato è principalmente rivolto all’estero, pertanto l’implementazione dei flussi di valore aggiunto relativo all’esportazione di prodotti di qualità e al contestuale interesse dato dai prodotti enologici tipici valorizzeranno l’offerta esistente”.